A tutto cuore

Scuola e Sport @atuttocuore

 

Una scuola che “corre col cuore” quella del Liceo Scientifico e delle Scienze umane Laurana Baldi, promotrice di due manifestazioni sportivo-informative che hanno coinvolto circa 700 ragazzi, volte a sensibilizzare studenti e cittadinanza riguardo i  rischi cardio-vascolari, la loro  prevenzione, fino all’acquisizione delle tecniche e manovre di Primo soccorso da prestare in caso di arresto cardiaco.

L’evento@Atuttocuore è inziato il 15 ottobre allo Stadio Montefeltro, con una corsa non competitiva – “La corsa del cuore”  Memorial Alfredo Bonelli – a cui hanno partecipato entusiasti i ragazzi dell’Istituto Laurana Baldi, dell’ITIS E.Mattei, e della Scuola del Libro Liceo Artistico di Urbino, il Centro Francesca, l’associazione AVIS-AIDO di Urbino, la CRI di Urbino, L’NFT calcio e podisti amatoriali desiderosi di condividere un momento ricco di energia e nobili obiettivi

Testimonial dell’evento, l’atleta paralimpico campione italiano di maratona e mezza maratona Michele Baldelli cat T11, che ha corso in pista guidato, come si guida un amico, da alcuni allievi del Laurana Baldi.

Al termine dell’evento, dopo una simulazione di manovre di rianimazione da parte degli operatori CRI, una piccola cerimonia in cui la Sig. Brunella Zolfi ha donato al Liceo Laurana Baldi un defibrillatore in memoria del congiunto Dott. Alfredo Bonelli.

La Seconda tappa, di carattere divulgativo sabato 19 ottobre, al Legato Albani nella sala Raffaello- ha visto questa volta gli studenti dialogare con l’Associazione Amici del Cuore ONLUS, sui  fattori di rischio e sui corretti stili di vita da adottare a tutte le età, in particolare nell’adolescenza, in cui l’instaurarsi di prassi errate è più frequente. Dopo il saluto del Sindaco Maurizio Gambini e dell’assessore allo sport Marianna Veltri, è intervenuto il prof. Alessandro Stranieri docente di scienze motorie e sportive, “PhD Scienze della vita salute e biotecnologie” e specialista in alimentazione e sport, sui temi dell’alimentazione, dei “cibi spazzatura” e dell’importanza dell’attività motoria per preservare la salute del cuore. A chiudere gli interventi l’Accademia della Risata guidata dal Dott. Alessandro Bedini, che ha coinvolto i ragazzi facendoli divertire e sorridere anche in questo caso con il cuore e per il cuore!

La Preside Claudia Guidi, forte sostenitrice dell’evento, ha infine consegnato 15 attestati a defibrillare che gli allievi hanno conseguito lo scorso anno scolastico nell’ambito del progetto.

E nel clima di benessere, che @atuttocuore  è stato in grado di creare, la prof.ssa  Angiola di Carlo, referente dell’evento, rivela“ Ho visto molti ragazzi correre con il sorriso cimentandosi timidamente nella corsa per poi dichiarare subito dopo: ..non credevo ci sarei riuscito, ho fatto 3 giri..adesso ho voglia di correre!”

 

                                                                                     Ufficio Stampa Laurana Baldi.

                                                                                     Fabiana Ciacci